AMX

Alla fine del 2013, Alenia Aermacchi decise il recupero, a fini espositivi, di un esemplare di AMX (ex-51° Stormo) che, appartenente all’AMI ma esaurita la sua carriera operativa, era stato parcheggiato all’esterno ai margini del campo di volo di Torino-Caselle, privo di motore. La strumentazione del cockpit, era totalmente mancante come pure il seggiolino ed alcuni pannelli di fusoliera. Due pylons per ala completavano la dotazione, mentre i piloni alle estremità alari sono stati aggiunti in un secondo tempo pescando fra i vari residui di costruzione. La superficie esterna del velivolo necessitava principalmente di una pulitura ma alcune riparazioni sono state necessarie: un evidente urto sul bordo d’attacco dell’ala destra ed un altro sul lato destro del muso sono stati riparati mediante stuccatura (il muso) e patch metallica (il bordo d’attacco dell’ala). Il cockpit è stato totalmente ricostruito utilizzando i pezzi presenti su un mock-up dimostrativo (già usato negli airshow quando il velivolo era in ”odore” di vendite all’estero) completamente equipaggiato. Si è reso poi necessario costruire un simulacro delle canne del cannone Vulcan restituito all’AMI. Oggi di questo velivolo, se parcheggiato  fra i suoi “fratelli” operativi, non si noterebbero  differenze esterne di sostanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...